COSA É? COME SI USA?
IN CHE QUANTITÁ?

GHB (acido gamma-idrossibutirrico) e GBL (lattone dell’acido gamma-idrossibutirrico), assunti separatamente o in miscela, noti anche con diversi nomi: G, GINA, SCOOP, CILIEGIA, ECSTASY LIQUIDA.

Inserita nella Tabella del Testo unico sugli stupefacenti (DPR 309/90)


Il G ha un effetto deprimente del sistema nervoso centrale, inizialmente era stato usato come anestetico. E’ usato a dosaggi terapeutici nella disintossicazione da alcol.


Abitualmente è un liquido, venduto in bottiglie o in fiale (raramente il sale di sodio del GHB si presenta in polvere cristallina). Per il sapore sgradevole e salato, viene sciolto in una bibita e bevuto. Mai sciogliere in una bevanda alcolica.
Si deve misurare attentamente il volume che si prende, meglio con una siringa. Non si deve mai misurare ad occhio o con un cucchiaio. Un grave rischio sta nel prendere una seconda dose prima dell’insorgere dell’effetto , pensando che la prima non sia stata efficace.


Le dosi sono da 2 a 5 ml per il GHB e 1-2 ml per il GBL.
Inizio dell’effetto: 10-20 minuti dopo averlo bevuto.
Durata dell’effetto: da 1 e mezza a 3 ore.
Viene preso più volte durante la stessa sessione.

EFFETTI DESIDERATI

Sono strettamente legati alla dose e alla condizione in cui ti trovi quando lo bevi.

Il G produce euforia, rilassamento, aumento della socievolezza e del desiderio di parlare, disinibizione sessuale e sociale, aumento del desiderio e dell’eccitazione sessuale. Il piacere sessuale e l’orgasmo sono molto più intensi.

Il G rallenta gli effetti sgradevoli del down dagli stimolanti (coca, amfetamine, mefedrone e amfetaminosimili)

SESSO

Il G è usato per l’aumento dell’eccitazione e del desiderio sessuali. La sua azione rilassante facilita la penetrazione anale e le pratiche di fisting. La maggior durata dei rapporti e la disinibizione sessuale possono portare a una ridotta attenzione alla protezione nei rapporti sessuali, con un aumento del rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale (fra cui HIV, sifilide, epatite C).

Essere un po’ fuori, o completamente partiti, non aiuta a controllare cosa si sta facendo, a opporsi a pratiche a rischio, a evitare incidenti come le lesioni rettali nelle pratiche di penetrazione e di fisting. E’ possibile che non si ricordi quello che si è fatto o che si subiscano delle violenze durante lo stato di incoscienza da G.

EFFETTI TOSSICI E RISCHI

Effetti lievi o moderatamente gravi: nausea, salivazione abbondante, vomito, diarrea, sonnolenza, forte mal di testa, mancanza di coordinamento dei movimenti con rischio di farsi male e procurare incidenti, confusione, amnesia, perdita di urina, tremore, scosse muscolari, stanchezza, agitazione, euforia e abbassamento della temperatura del corpo.

Effetti gravi: coma, convulsioni, rallentamento del battito cardiaco, pressione bassa, respiro affannoso fino all’arresto respiratorio, acidosi metabolica, crisi psicotiche.

L’uso regolare e prolungato conduce a dipendenza fisica ed assuefazione, cioè al bisogno di prendere dosi maggiori in tempi più ravvicinati. Con la dipendenza l’uso diventa quotidiano e frequente (fino a 18 g per GHB e 10 g per GBL al giorno).
DIPENDENZA E ASTINENZA
La dipendenza provoca effetti opposti a quelli ricercati per uso ricreativo, conduce a introversione, carenza di motivazioni e peggioramento della vita sociale e lavorativa.

L’astinenza appare simile a quella da oppiacei, benzodiazepine e alcol. Attento che nel 50% dei ricoveri ospedalieri per sindrome da astinenza grave si ha delirio, si deve ricorrere alla sedazione e alla terapia intensiva.

Se sei diventato dipendente, ricorda che la sindrome di astinenza può essere molto pericolosa. Non cercare mai di smettere di colpo e senza l’aiuto del medico.
INTERAZIONE CON FARMACI,
DROGHE E TERAPIA ARV
Se si beve alcol quando si usa il GHB/GBL se ne peggiorano gli effetti tossici: calo della pressione fino a collassare, mancanza di respiro, agitazione e comportamento aggressivo, vomito. Con stimolanti (come la cocaina) si può andare in coma e sia la durata e che la profondità del coma possono essere maggiori. I tempi per uscire dal coma sono più lunghi.

Se sei in terapia antiretrovirale e prendi anche cobicistat o ritonavir devi sapere che con questi si elimina molto più lentamente il GBL/GHB e andrai incontro a effetti tossici più gravi. I pazienti HIV con una storia di epilessia o con infezioni opportunistiche del cervello sono soggetti a maggior rischio di convulsioni.

Dato che nel chemsex si usano farmaci che migliorano l’erezione, o EDA (Agenti della Disfunzione Erettile) come sildenafil, taladafil e vardenafil – spesso chiamati tutti Viagra – ricorda che la loro durata d’azione aumenta se si usa GHB/GBL e ancor più se si è in terapia con cobicistat e ritonavir. Attenzione: aumentano tutti gli effetti tossici, in particolare per il cuore e la circolazione.

Il GHB/GBL frequentemente dà nausea, vomito e irrita stomaco e intestino. A causa di questo si può riscontrare un ridotto assorbimento della terapia anti-retrovirale. Se usi frequentemente GHB/GBL rischi di dimenticare di prendere la terapia con regolarità.

CONSIGLI PER UN USO PIÙ SICURO

Il G è una sostanza pericolosa. Se pensi di bere del G devi stare molto attento alla dose per evitare che qualcosa vada a finire male. In particolare tu ed i tuoi amici se usate del G dovete fare attenzione a: