(MEFEDRONE) Effetti tossici e rischi

Effetti tossici e rischi
I rischi da mefedrone sono: agitazione, veloce battito cardiaco, aumento della temperatura corporea, palpitazioni, vomito, aumento della pressione arteriosa, dolori toracici, forte mal di testa e convulsioni.
In genere il mefedrone si trova miscelato con altre sostanze; è difficile che gli effetti tossici siano distinti e separati da quelli delle altre sostanze che sono tagliate assieme al mefedrone e che sono in genere degli stimolanti amfetaminosimili.
Iniettato in vena è molto frequente che scateni problemi psichiatrici e neurologici: paranoia, fantasie di suicidio, comportamento aggressivo e violento, tremori e rigidità come nei malati di Parkinson.
Effetti tossici quando si usa abitualmente
Danni ai denti che vengono digrignati in modo involontario. Riduzione dell’appetito. Irritazioni nasali e ulcere nelle narici. Nausea e vomito. Insonnia e incubi. Alterazione della capacità di mettere a fuoco le immagini e di concentrare il pensiero. Problemi di memoria. Allucinazioni, ansia, dolori di testa.