Auto-medicazione degli effetti psicotici

Le consequenze psico-patologiche che derivano dall’uso di chems e NPS sono spesso trattate con il ricorso ad auto-medicazione.

L’olanzapina è il farmaco più frequentemente indicato sul web fra quelli che si trovano online o sul mercato illegale e che sono usati per fronteggiare gli effetti psicogeni (paranoia, attacchi di panico, deliri psicotici, brutti trip) dovuti all’uso di chems e NPS.

L’olanzapina è un farmaco antispicotico “atipico” o di seconda generazione. L’olanzapina è indicata per il trattamento della schizofrenia, degli episodi di mania nei pazienti con disturbo bipolare e dell’agitazione psicomotoria presente nei pazienti con schizofrenia o disturbo bipolare. L’uso riportato nell’automedicazione è di 5/50 mg al giorno.

Se pensi di ricorrere all’olanzapina per ridurre i rischi di brutte reazioni psichiche devi parlarne con il medico. Stai usando un farmaco che deve essere somministrato con cautela e sotto il controllo dello psichiatra. Gli effetti collaterali possono essere molti.

L’olanzapina ha un’attività maggiore se presa con alcol e benzodiazepine e incrementa l’effetto sedativo di queste sostanze e la loro pericolosità.